Vota Karma Hostel all’International Festival “Roma Film Corto”

Francesco De LucaKarma Hostel, Edizioni Il Foglio

Karma Hostel è la storia di un giovane italiano che, deluso dall’Italia, decide di trasferirsi in Estremo Oriente. Così, dai vicoli oscuri di Pechino all’isola tropicale di Hainan, dalle montagne del Sichuan ai borghi del Guizhou, il protagonista assembla anni di riflessione e di scoperte sintetizzandoli rabbiosamente in un flusso di coscienza. Sullo sfondo, la costruzione di un ostello lungo una spiaggia lambita dalle calde onde del Pacifico. Un osservatorio per sbirciare dentro l’anima del mondo che ci inietterà un moderno spleen. La narrazione inizia a Houhai, un paesino di pescatori cantonesi di mille anime, di fronte al Vietnam…

REGOLAMENTO SOCIAL CONTEST ESTIVO
LIBRI DA VEDERE SEZIONI EDITI, INEDITI E VINTAGE
DELL’XI EDIZIONE FESTIVAL ROMA FILM CORTO

Accanto al festival vero e proprio, che premia le sceneggiature scelte dai titoli selezionati nella sezione generale “Libri da vedere”, gli autori e gli editori potranno godere della vetrina social di facebook attraverso la seconda edizione del ‘social contest letterario’, organizzato da Ipermedia CDE.
Gli autori inseriti nelle tre sezioni del Festival Roma Film Corto (editi, inediti e vintage) raccoglieranno il proprio consenso attraverso il social.
Chiunque iscritto a facebook voglia votare per uno dei titoli selezionati, potrà farlo apponendo il suo like in corrispondenza della copertina pubblicata sulle tre pagine (dedicate a editi, vintage e inediti). Si può apporre il like a quanti titoli si voglia, così come il like potrà essere ritirato durante il periodo di attività del social contest (dal 23 giugno al 23 settembre); si potrà anche commentare il testo e domandare informazioni al responsabile di pagina o agli autori.
Il 23 settembre, a mezzanotte, il social contest verrà dichiarato concluso e computati i like. Ogni sezione avrà un vincitore premiato. Il giudizio conclusivo sarà ponderato dal numero dei like ricevuti da ciascun titolo, integrato da una valutazione da parte di una giuria tecnica, espressa da 3 autori ed editor scelti da Ipermedia, che riguarderà i primi tre classificati di ciascuna sezione.
I nomi dei tre vincitori saranno resi noti nella giornata del festival (dicembre 2019) direttamente gestita da Ipermedia CDE. Alla giornata saranno invitati tutti i partecipanti al social contest, che potranno intervenire pubblicamente per parlare dei loro testi e della loro partecipazione al festival.
Gli autori dei tre testi proclamati vincitori, riceveranno un diploma di merito dalla Giuria del Festival Roma Film Corto durante la giornata di dicembre 2019.
Il responsabile della sezione editi è Fabrizio De Priamo, della sezione vintage Alessandro Germani, della sezione inediti Fabrizio Mieli.

Presidente di Giuria RENZO ROSSELLINI

 Regista e produttore cinematografico. E’ stato Presidente della Gaumont Italia, con cui ha prodotto oltre 100 film. Alla Gaumont Italia della presidenza Rossellini va il merito di essere stata l’avanguardia della trasformazione delle vecchie sale cinematografiche da migliaia di posti nelle moderne multisale. Tra le sue più importanti produzioni vanno ricordate: “Prova d’orchestra”, “La città delle donne”, “E la nave va” di Federico Fellini, “Dimenticare Venezia” di Franco Brusati, “Sogni d’Oro” di Nanni Moretti, “Fanny e Alexnder di Igmar Bergman, “La nuit de Verennes” di Ettore Scola, “Identificazione di una donna” di Michelangelo Antonioni, “Nostalghia” di Andrei Tarkovskij, “Enrico IV” di Marco Bellocchio. In pochi anni la Gaumont Italia diviene una delle più importanti aziende cinematografiche italiane, che integra i tre settori principali dell’industria del cinema: produzione, distribuzione, esercizio. Tra le altre cose, Rossellini fonda anche una Scuola di cinema (da cui provengono registi come Daniele LuchettiCarlo CarleiAntonello Grimaldi, e altre figure professionali, tra cui va ricordato almeno Domenico Procacci. Lasciata la Gaumont, ha fondato l’importante società di distribuzione internazionale Artisti Associati.

Altri giurati: Mimmo Calopresti, Franco Montini, Luca Ricci, Pamela Villoresi, Vincenzo Vita.

Testi letterari preselezionati

Link ufficiale del concorso www.romafilmcorto.it

Karma Hostel in tutti i bookstore online.

Edizioni Il Foglio (2019)  Copertina di Claudio Parentela

Dopo tanto guerreggiare è uscito Karma Hostel.

Nonostante abbia iniziato regalandolo in rete alla fine ho dovuto pubblicarlo per metterlo agli atti. D’altronde senza pubblicazione non avrebbe neanche ricevuto attenzione. Nessun giornale ne avrebbe scritto.

Così oggi ho deciso di scrivere queste due righe, per tutti coloro ne hanno seguito le vicende. Per spiegare insomma.

Sono contro l’editoria commerciale, si sa, quella editoria il cui unico fine è vendere un prodotto, una merce precostituita, lavorata a quattro otto sedici mani, per andare incontro ai gusti dei lettori, o meglio, dei consumatori. Non mi piacciono neanche i grandi distributori. Distruttori di mercato.

In questi anni ho vogato controcorrente incontrando diverse realtà, tante resistenze; ho parlato con molti edit(t)ori, o pretesi tali, e con irresponsabili responsabili di narrativa italiana; discusso con fantasmagorici intellettuali.

Cosa deve fare un autore in questo momento storico in cui persone e libri non sono altro che merci e maschere?
Come possiamo distaccarci da questo sistema economalevolo per comunicare qualcosa a chi brancola in questa melma editorial-culturale?Accerchiati come siamo da serpenti col rossetto, da changeling controllori di filiera, di ogni filiera, sembra non esserci una via d’uscita.
Ma la via d’uscita c’è.

L’unica mossa possibile è pubblicare con editori indipendenti. Tornare ad avere a che fare con persone pensanti e non con logiche imperanti.
Dovremmo abbandonare le case editrici del passato, quelle grandi dai nomi altisonanti: non hanno più nulla di un tempo, solo potere accentrante, logorante e assassino. Perché sono complici di quella decadenza culturale e valoriale che, assieme a una classe politica succube di Finanza e Denaro, sta distruggendo il nostro Paese.

Dovremmo tornare a pensare in maniera critica e mettere in atto comportamenti coerenti col nostro pensiero, e rischiare; abbandonare il modello di produzione di massa tornando all’autoproduzione sostenibile; all’autocreazione artistica senza editor e senza mani; tornare al poco, al piccolo, là dove si nasconde la poesia.

Karma Hostel potete trovarlo online in tutti i bookstore:

https://www.ibs.it/karma-hostel-libro-francesco-de-luca/e/9788876067631

https://www.libraccio.it/libro/9788876067631/francesco-de-luca/karma-hostel.html

https://www.libreriauniversitaria.it/karma-hostel-luca-francesco-ass/libro/9788876067631